Ryanair, ritardo aereo a Palermo e Catania

0
808

Le due cittadine siciliane legate dagli insostenibili ritardi che i passeggeri della compagnia low cost Ryanair hanno dovuto subìre in questi giorni.

Attese interminabili nella giornata del 7 aprile 2016 per chi da Palermo si accingeva a raggiungere la Capitale. Sembra che i passeggeri interessati al volo aereo delle ore 9.55 per Roma-Fiumicino abbiano dovuto aspettare ben nove ore prima di decollare e tale ritardo, con molte probabilità, si presume sia legato a problemi inerenti al velivolo.

Stesso destino per chi da Catania il 7 Aprile doveva raggiungere Roma, in particolare il volo delle ore 16.15 sembra sia stato riprogrammato per le ore 21. Non meno snervante la giornata del 4 aprile 2016 per chi dallo scalo catanese era diretto a Roma poichè il volo sembra aver registrato un ritardo di oltre 10 ore e anche questa volta sembrerebbe per problemi all’aereo.

In entrambi i casi la compagnia interessata è Ryanair e i passeggeri vittima di questi ritardi insostenibili hanno diritto di richiedere alla compagnia di volo, per il disagio subìto, euro 250,00 a titolo di compensazione pecuniaria prevista dal Regolamento Europeo 261/04, oltre all’eventuale risarcimento dei danni.

L’importo dell’indennizzo (in altri termini rimborso o risarcimento del danno) da corrispondere al passeggero vittima del disagio (ritardo superiore alle 3 ore, cancellazione del volo, negato imbarco) varia a seconda dei casi:

    euro 250 per tutte le tratte aeree di lunghezza inferiore o pari a 1500 km;

   euro 400 per le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1500 km e per tutte le altre tratte comprese tra 1500 e 3500 km;

   euro 600, infine, per le tratte di volo internazionali superiori a 3.500 km.

Se anche tu hai subito tali disservizi e desideri ricevere gratuitamente informazioni o assistenza, rivolgiti alla nostra associazione per ottenere il giusto risarcimento dei danni.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY